Alla base dei corsi che abbiamo proposto e che proporremo oltre alla crescita personale, l’apprendimento di nuove tecniche, l’approfondimento della cultura locale e non, aspetti comunque molto importanti per l’individuo e per la comunità, vi è soprattutto la voglia di dar vita a momenti di aggregazione e socializzazione.

Sempre maggiori sono le informazioni reperibili in autonomia grazie all’utilizzo di internet (pensiamo ai vari canali tematici, i video tutorial, ecc.) che, seppur utili, non ci concedono la possibilità di un confronto, costruttivo, con chi sta insegnando o con chi, come noi, sta provando ad imparare.

Farlo da soli, seppur gratificante, non ci permette il confronto e l’approfondimento concesso dal farlo all’interno di un gruppo Secondo noi questo confronto aumenta di molto il potenziale apprendimento.

I corsi finora proposti sono sempre stati svolti non da professionisti, ma da volontari che, per passione o per lavoro, hanno acquisito competenze tali da poter trasmettere, grazie appunto alle proprie esperienze, insegnamenti o consigli di diverso tipo.

Siamo riusciti ad organizzare corsi culinari, in cui l’insegnamento di tecniche e trucchi imparati grazie ad anni di attività lavorativa era affiancato ed integrato dagli approfondimenti su ricette locali; corsi di base per l’approccio alla lingua inglese o di avvicinamento ad uno dei giochi più interessanti per lo sviluppo logico, strategico e riflessivo come gli scacchi.

Con i ragazzi, ma non solo, abbiamo imparato a tirare con l’arco; appreso alcune tecniche per disegnare volti e corpi umani; provato a dar vita ad un piccolo coro, fornendo nozioni di base sul canto e sulla musicalità, ed una piccola compagnia di attori tirando “su il sipario” o più semplicemente cercato di abbinare a serate “alla scoperta del cielo” un’interessante corso di astronomia.

Sicuramente non vogliamo fermarci. Coglieremo le occasioni che la nostra comunità ci presenterà per organizzare corsi di ogni tipo, con la speranza che certe attività manuali, sempre meno utilizzate (pensiamo ad esempio ai laboratori con la ceramica, all’intaglio del legno, alla produzione di cesti), possano appassionare qualche partecipante che ci permetta così di contribuire attivamente nel mantenimento delle tradizioni locali.

La nostra speranza è di poter presto organizzare numerosi corsi di manipolazione, musica, teatro, disegno, pittura, modellismo, cucina, informatica, fotografia…e altro ancora per condividere, nel dopo scuola, il proprio tempo libero e gli spazi che il territorio mette a disposizione.

Con lo scopo di far divertire i bambini di tutte le età, i giovani e le loro famiglie. Per divertirsi imparando; perché creativi si diventa!